NEWS - PREVENZIONEDOC

Vai ai contenuti

Menu principale:

NEWS

 
 
 
 

CORSO DI LAUREA IN TECNICHE DELLA PREVENZIONE NELL'AMBIENTE E NEI LUOGHI DI LAVORO - SCUOLA DI MEDICINA UNIVERSITA' DI TORINO
SEMINARIO: IL CASO THYSSEN

Il 20 gennaio 2017 si è svolto, presso la sede del Corso di Laurea in Tecniche della Prevenzione nell'Ambiente e nei Luoghi di Lavoro sita in Grugliasco, il seminario sul tema "Il caso Thyssen". Il seminario organizzato nell'ambito del corso Laboratorio Professionali degli studenti del 1° anno (docenti dott. Bruno TROIA e dott. Michele MONTRANO) , ha visto la partecipazione di Antonio Boccuzzi ex operaio ThyssenKrupp ora parlamentare. Al seminario hanno partecipato inoltre i tutor professionali del corso di Laurea ed alcuni docenti e collaboratori alla didattica.
Proprio sulla base delle motivazioni della sentenza di primo grado, della sentenza di appello e della sentenza definitiva di Cassazione  il dott. Michele Montrano, docente tutor professionale del corso di Laurea, ha ricostruito con l'aiuto di Antonio Boccuzzi la dinamica dell'incidente e le gravi carenze in materia di sicurezza e salute presenti nello stabilimento. Si è avuto modo di vedere inoltre alcuni spezzoni del film documentario "La fabbrica dei tedeschi" di Mimmo Calopresti, un lungometraggio che raccoglie le testimonianze dei parenti e dei colleghi delle vittime.
Al termine dell'incontro un applauso particolarmente caloroso e partecipe dei presenti ha voluto sottolineare la solidarietà con Antonio Boccuzzi e tutti coloro che hanno dovuto, loro malgrado, vivere questa terribile tragedia.

i

MALATTIA DI PARKINSON ED ESPOSIZIONE A FUMI DI SALDATURA
Era il 1817 quando il dott. James Parkinson descrisse per la prima volta in un libretto intitolato "Trattato sulla paralisi agitante" la malattia che prese il suo nome. Ma il termine paralisi risultò inappropriato perché i malati di Parkinson in effetti non sono paralizzati ma sono affetti da un disturbo del sistema nervoso centrale caratterizzato principalmente da degenerazione di alcune cellule nervose (neuroni) situate in una zona profonda del cervello denominata sostanza nera. La malattia di Parkinson é contraddistinta da tre sintomi classici: tremore, rigidità e lentezza dei movimenti ai quali si associano disturbi di equilibrio, portamento curvo, difficoltà all'andatura, e molti altri sintomi. Un recente studio statunitense, pubblicato sulla rivista della American Academy of Neurology dimostra che i lavoratori esposti ai fumi di saldatura possono correre il rischio di sviluppare danni cerebrali e, in particolare la malattia di Parkinson. Infatti, nelle operazioni di saldatura, è utilizzato in particolare manganese, metallo duro e fragile. Nello stato impuro, il metallo di transizione è reattivo e brucia in fretta. Da qui il suo impiego in saldatura. Egli è sospettato di essere responsabile dell'insorgenza di questi disturbi neurologici. Gli scienziati statunitensi hanno scoperto che i saldatori presentano in media una riduzione del 11,7% di un marcatore di dopamina in una zona specifica del cervello, rispetto ad altre persone che non hanno mai fatto saldatura. La dopamina è un neurotrasmettitore, cioè, un messaggero chimico che aiuta le cellule nervose a comunicare. La dopamina risulta diminuita in alcune aree del cervello nelle persone con malattia di Parkinson.

i

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu